Dieta e Sovrappeso

(Interval diet)

Il termine dieta  indica l’insieme degli alimenti che gli animali, essere umano compreso, assumono abitualmente. Per consuetudine, siamo portati ad associare tale termine al concetto di restrizione calorica nonostante esistano anche diete ipercaloriche, come anche iposodiche, ipolipidiche e ipoglicemiche, diete per gli sportivi, per i cosmonauti, per chi vive in ambienti molto caldi o molto freddi e così via.

sandwich-148023_640.png

Anche per ciò che riguarda la nostra alimentazione, la scelta vincente è sempre in linea con quanto esposto più volte a proposito della “politica degli equilibri”.

scale-306515_640.png

La natura, infatti, da più fronti ci stimola a seguirne i consigli indicandoci anche i suoi prodotti, stagione per stagione. la dieta mediterranea è senza dubbio quella che ci offre l’opportunità di consumare la maggior varietà di tali prodotti, spesso legati a elevate qualità organolettiche nonché a capacità uniche nel soddisfare il gusto del nostro palato, ci basti pensare all’olio di oliva, ricco di vitamina E, capace di esaltare i sapori di ogni piatto. 

oil-159855_640.png

Occorre tenere presente, tuttavia, che non esistono alimenti dannosi nella stessa misura in cui non esistono alimenti utili: tutto ciò che mangiamo può diventare utile o dannoso a seconda di come ne gestiamo il consumo. Ad esempio, vi sono alimenti preziosissimi per il loro potere antiossidante, come le brassicacee (cavoli, cavolfiori, broccoli, broccoletti e verza), ma che possono avere anche un’azione inibente sull’attività della tiroide, cioè ne potrebbero rallentare il funzionamento.

alfonso-cenname-53395.jpg

Ebbene, anche in questo caso il giusto equilibrio rappresenta il concetto vincente: non eliminare, ma neppure esagerare. molto spesso, però, accade che il perfetto equilibrio tra tutto ciò che facciamo durante la giornata e nella settimana e ciò che scegliamo di mangiare risulti alterato da diversi fattori, quali la pigrizia, la gola, la fretta, la noia, l’abitudine e la mancanza di conoscenza.

Elisir di lunga vita

Mangiare poco e bene può rappresentare un elisir di lunga vita, ma è altrettanto vero che troppo spesso trovare il giusto equilibrio rappresenta una grande difficoltà per ogni essere umano. La conseguenza è che gran parte di noi è in condizioni di sovrappeso o addirittura di obesità, con tutti i rischi per il nostro benessere psico-fisico che questo comporta. molto spesso accade che non siano le grandi “abbuffate” le uniche responsabili dei nostri chili in eccesso, quanto piuttosto i piccoli errori quotidiani, che commettiamo più o meno consapevolmente. Infatti, assumere 100 calorie al giorno in più del dovuto (cioè più di quanto ne bruciamo con le nostre attività) vuol dire ritrovarsi, alla fine di un anno, con circa 5 chili di peso in aggiunta: un bel frutto, un cucchiaio d’olio, mezza fetta di pane o qualche “grattata” di parmigiano possono costituire le 100 calorie.

 

running-573762_640.jpg

La nostra memoria alimentare, poi, è senza dubbio più stimolata dal ricordo di un piatto di pasta, di una fetta di dolce o di una pizza margherita piuttosto che da quello di un panino, di un tramezzino o di un pezzo di pizza bianca. Ebbene, l’introito calorico dei cibi nominati è quasi lo stesso, con le dovute differenze riguardo ai condimenti, ma noi ne abbiamo una percezione diversa. Nel primo caso ricorderemo di aver mangiato qualcosa di “importante”, mentre nel secondo caso penseremo di essere rimasti “leggeri”. Nonostante la dieta mediterranea costituisca un elemento prezioso per la nostra salute, oggi è diventata estremamente pericolosa in rapporto al nostro stile di vita. ciò dipende dal fatto che l’attività fisica, con la conseguente necessità energetica, si è drasticamente ridotta: televisione, computer, scrivania, telecomandi, motocicli, automobili e mezzi pubblici sono tutti strumenti indispensabili per il nostro benessere, nel senso che ci aiutano a ridurre la fatica e, con essa, i tempi nel fare alcune cose ma che ci impediscono sempre più di muoverci con le nostre gambe. Il risultato di tutto questo è che se siamo in sovrappeso dobbiamo correre ai ripari per il bene della nostra salute.

man-2288176_640.png

La tendenza degli ultimi anni è quella di ridurre al minimo la prescrizione di diete dove troviamo scritto e pesato tutto quanto dobbiamo mangiare ogni giorno.

La dieta non deve rappresentare una punizione, una fatica insopportabile, una perdita del gusto della buona tavola, una sofferenza di fame!

weight-loss-2036968_640

Nell’80% dei casi si può dimagrire senza dover pesare nulla, senza soffrire la fame, senza rinunciare la gusto ed alla socialità.


Certamente seguendo delle regole che, però, non ci costringano ad isolarci dai buoni cibi e dagli amici.

Interval diet

L’Interval diet contempla diversi moduli settimanali, personalizzati dal medico sulla base delle evidenze cliniche della prima visita, in cui il paziente ha una lista di molti alimenti permessi in libere quantità ed una lista di molti alimenti non consentiti. Dopo la prima settimana, a seconda dell’andamento soggettivo, tutti gli alimenti esclusi dai primi sette giorni vengono progressivamente reintegrati, settimana dopo settimana, fino a riassumere un’alimentazione dove nulla è proibito.

calendar-1823848_640.png

Peso armonico

Una volta raggiunto il peso di sicurezza per la salute il paziente decide se fermarsi e procedere con il mantenimento oppure raggiungere il peso armonico: il peso armonico viene calcolato in base ad una serie di parametri che riguardano età, sesso, altezza, morfologia (androide o ginoide) e proporzioni Leonardesche (divina proporzione e numero aureo) tra gambe e tronco. Il peso armonico di un essere umano vede tutte le diverse componenti della persona (testa, spalle, addome, fianchi, gambe) in una perfetta proporzione tra loro con il risultato di un aspetto estremamente gradevole.

scale-149033_640.png

In tali cure alimentari non sono contemplati farmaci, ma spesso può essere utile il supporto di integratori e fitoterapici (tisane biologicamente attive) per accelerare gli effetti protettivi e benefici.

medicine-296966_640.png